[Vai al contenuto] | [Home page] |

 

 

 

 

Via Nuova Toscanella, 235 - 80145 Napoli - Tel. 081 7405899 naic8dc00v@istruzione.it - naic8dc00v@pec.istruzione.it

 

  • sei in:Home» Secondaria di I grado Programmazione

 

  logo secondaria puzzle  

PROGRAMMAZIONE
SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

freccina

Modello verbale Consigio di classe S.S.I.G. A.S. 2013 / 2014

freccina

Scarica lo schema di programmazione coordinata

 

Nella scuola S.S.I.G. i docenti del consiglio di classe operano secondo una programmazione coordinata.

  • Punto di partenza è l’analisi della composizione classe e della situazione di partenza, che individua la tipologia della classe, il livello della classe e il ritmo di lavoro in relazione agliapprendimenti, il clima relazionale.
  • In seconda istanza vengono individuati i mezzi  da utilizzare per rilevare la situazione di partenza e le fasce di livello (prove di ingresso, griglie di osservazione appositamente predisposte dai docenti, rilevazioni  elaborate d’intesa con la scuola primaria, informazioni fornite dalla scuola primaria e  dai genitori).
  • In base ai dati forniti dall'analisi della situazione di partenza e delle fasce di livello, vengono predisposti interventi  di recupero / consolidamento / potenziamento, che possano incidere sulle abilità e competenze, sul metodo di lavoro, sulla partecipazione.
  • Il consiglio di classe individua obiettivi trasversali e traguardi per lo sviluppo delle competenze. Gli obiettivi disciplinari, coerenti con gli obiettivi trasversali individuati, vengono  riportati  nelle programmazioni (consegnate al coordinatore), letti e condivisi dall’ intero consiglio di classe, risultano.
    Particolari condizioni socio-ambientali e familiari presentate da alcuni alunni, condivise dal consiglio di  classe, verranno prese in considerazione per elaborare una programmazione che preveda il raggiungimento di obiettivi minimi.
    La mediazione didattica  prevede l’individuazione di metodi / mezzi / strategie / strumenti efficaci  per il raggiungimento dei traguardi prefissati.
  • Di pari passo con la programmazione si procede all’individuazione di modalità  e criteri di verifica finalizzati per la  valutazione dell’alunno. A tale proposito si procede secondo parametri che tengano in considerazione il percorso svolto dall’alunno in merito a  livello di partenza,  comportamento, evoluzione del processo  di apprendimento, metodo di lavoro, impegno, partecipazione, rielaborazione personale. Griglie di riferimento in relazione al comportamento e al profitto forniscono ai docenti strumenti comuni e condivisi.
  • Al fine di operare in collaborazione costante con le famiglie, vengono individuate modalità di trasmissione delle valutazioni mediante strumenti e in tempi diversi nel corso dell 'anno scolastico.

freccina

Valutazione finale e adempimenti fine a.s. 2012/2013

Circ. Adempimenti finali per scrutini ed esami e consegna documenti S.S.I.G.

Circ. MIUR Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Istruzioni a carattere permanente

Decreto Presidente della Repubblica in 122 Norme vigenti per la valutazione degli alunni

Valutazione Griglia II Quadrimestre

Certificato competenze

Modello verbale scrutinio finale classi non PQM

Modello verbale scrutinio finale classi PQM

Scheda consegna documentazione al coordinatore

freccina

Esami S.S.I.G.

Calendario esami (pdf)

Assistenza prove scritte (pdf)

Commissioni esami (pdf)

Prova Nazionale allegato tecnico (pdf)

Nota informativa Prova Nazionale (pdf)

Protocollo somministrazione Prova Nazionale (pdf)

 

 

 

 

 

ARCHIVIO

 

 

 


 

 


[Torna all'inizio del contenuto] [Torna al menu di navigazione] [Home page]