[Vai al contenuto] | [Home page] |

 

 

 

 

Via Nuova Toscanella, 235 - 80145 Napoli - Tel. 081 7405899 naic8dc00v@istruzione.it - naic8dc00v@pec.istruzione.it

 

  • sei in:Home» Giornata della Memoria 2016

 

icona per non dimenticare 2016

(disegno realizzato da Alessia Scala e Pasqualina Autiero della classe V A del plesso Spinelli)

GIORNATA
DELLA MEMORIA

27 GENNAIO 2016

cartellone parole efficaci

clicca per ingrandire l'immagine

(immagine realizzata dagli alunni della S.S.I.G. Aliotta)

 

Per sapere, per non dimenticare e per scegliere la giustizia, la tolleranza e la pace.

Ogni anno la scuola diventa luogo per eccellenza per costruire e dare significato alla memoria collettiva, senza la quale l'educazione alla convivenza e ai diritti risulterebbe inefficace.

Alle proposte didattiche individuate negli scorsi anni scolastico aggiungiamo nuovi percorsi da realizzare con i nostri alunni.

 

A.S. 2015/2016

 

freccinaIniziative in programma per la Giornata della memoria a Napoli

programma dal sito del Comune di Napoli

 

freccinaScuola e Shoah è una iniziativa voluta dal MIUR in seguito all'istituzione del "Giorno della Memoria". Ricordare è un dovere morale prima ancora che istituzionale, affinché gli errori del passato siano un monito per il presente ed il futuro. In questa sezione vengono messe a disposizione informazioni e approfondimenti sul tragico evento che ha segnato la storia del ‘900

miur locandina giorno della memoria

Vedrai che è bello vivere

Chi s'aggrappa al nido
non sa che cos'è il mondo,
non sa quello che tutti gli uccelli sanno
e non sa perché voglia cantare
il creato e la sua bellezza.
Quando all'alba il raggio del sole
illumina la terra
e l'erba scintilla di perle dorate,
quando l'aurora scompare
e i merli fischiano tra le siepi,
allora capisco come è bello vivere.
Prova, amico, ad aprire il tuo cuore alla bellezza
quando cammini tra la natura
per intrecciare ghirlande coi tuoi ricordi:
anche se le lacrime ti cadono lungo la strada,
vedrai che è bello vivere.



La poesia che riportiamo porta la data del 1941, non si conosce il nome di chi l'ha scritta, ma il messaggio che ci ha lasciato è di fiducia nella vita e ne canta la bellezza. L'autore s'identifica con il volo libero dell'uccello come l'autrice del disegno nella farfalla.

nel sito del MIUR informativa archivio e link sul Giorno della Memoria

freccinaMIUR - Per non dimenticare: una pubblicazione con poesie pensieri sulla Shoa (anno 2015)

 

freccinaUN LIBRO DESTINATO AI RAGAZZI NELLA GIORNATA DELLA MEMORIA, LA STORIA DI LEV E DEL KINDERTRANSPORT

su Rainews24 intervista a Barbara Vagnozzi autrice di "LEV" ed Gallucci "Come si racconta la Shoah ai più piccoli? Con la delicatezza" clicca

per saperne di più sul libro e sul Kindertransport

 

 

RISORSE PER LA DIDATTICA

materiali a.s. 2014/2015

Molti link interessanti nel sito del maestro Roberto Sconocchini che ha realizzato un'interessante selezione clicca qui

POLICULTURA - sul sito del Politecnico di Milano è possibile reperire informazioni relative alla Shoah realizzati nell'ambito di progetti di classe clicca qui

 

NAZISMO E CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Mostra virtuale fotografica e documentale costituita da disegni, fotografie e testi (poesie, articoli giornalistici, testimonianze, documenti ANED, contributi di studenti, schede tematiche e biografiche, documenti e saggi storici).

clicca qui

Per saperne di più sull'antisemitismo, culminato poi nello sterminio programmato dal nazismo, utili informazioni nel sito "osservatorio antisemitismo" per ricostruire gli stereotipi su cui sono fondati pregiudizi e discriminazioni che hanno segnato la storia della comunità ebraica in Europa

clicca qui

RAI - Testimonianza di Andra e Tatiana Bucci, superstiti di Birkenau e cugine di Sergio de Simone, prigioniere con lui nella baracca 11

clicca qui per visionare la trasmissione

 

 

A.S. 2013/2014

Alcune indicazioni fornite ai docenti dalla Professoressa Clotilde Pontecorvo dell'
Università "La Sapienza" Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione
nel trattare argomenti così forti e toccanti con i propri giovani allievi ( dal forum della maestra Sabry sulla giornata della memoria)

clicca qui

Nel sito "Associazione figli della Shoah" è possibile richiedere materiale didattico

clicca qui

Un percorso su I BAMBINI DURANTE L'OLOCAUSTO nell' Enciclopedia dell’Olocausto nel sito dell United States Holocaust Memorial Museum

clicca qui

Essere bambini al tempo della Shoah dal sito di Sergio Coalova entrato nel lager di Mauthausen il 5 agosto 1944, come deportato politico da cui è uscito nel maggio del 1945, in seguito alla liberazione del campo da parte degli americani. 
Ha sempre pensato che la sua fortuna non dovesse andare sprecata; per questo motivo ha raccontato la sua storia in un libro, dal titolo Un partigiano a Mauthausen, pubblicato nel 1985; da allora ha iniziato a portare la sua testimonianza nelle scuole.

clicca qui

SHOAH: IL RACCONTO DI EMMANUEL, STUDIOSO NATO A FIRENZE pubblicato sulla rivista La Vita Scolastica il 21 dicembre 2013

scarica il pdf

Piccolo catalogo ragionato di libri scritti per bambini e ragazzi sulla Shoah, la II guerra mondiale e la Resistenza a cura dell' Istituto Comprensivo di Castel Madama nel 2011)

clicca qui

Olokaustos.org è il primo sito italiano che ha come argomento la storia dell'Olocausto
dal 1933 al 1945. Nasce dalla consapevolezza che ricordare serve a non far riaccadere.

clicca qui

Sogni Bruciati di Sira Fatucci e Lia Tagliacozzo,regia di Rebecca Samonà

Un video realizzato con i ragazzi di una scuola media romana. Quando ci si scontra con il razzismo e l'intolleranza i sogni rischiano di finire in fumo. E una classe di ragazzi romani che vuole approfondire il tema della Memoria lo impara a proprie spese. Chi desidera ricevere il filmato lo può richiedere a
giornodellamemoria@ucei.it
Materiali didattici e links nel sito dell' UCEI (Unione comunità Ebraiche Italiane)

clicca qui

La poesia " Scarpette rosse" di Joyce Lussu recitata in modo toccante da Patrizia Bossoni con accompagnamento al piano di Giuseppe Serafino

il video

Auschwitz - di Francesco Guccini

scarica mp3 --- testo

Dossier Giorno della Memoria nel sito La Storia siamo noi

clicca qui

Nel sito.junior2007.rai.it i nformazioni per i più piccoli video libri

clicca qui

La scioccante esperienza di Liliana Segre all'interno del campo di concentramento di Auschwitz. Testimonianza resa il giorno 27 Gennaio 2012 presso il conservatorio di Milano. L'intervento che ha visto la partecipazione di migliaia di studenti, è stato trasmesso in diretta streaming sul sito del Sole 24 ORE.

scarica il video


La storia di Sergio De Simone, un bambino napoletano nato nel 1937 al Vomero. Il padre era cattolico e la madre ebrea. Nel 1943 la famiglia di Sergio si è trasferita a Fiume per sfuggire ai bombardamenti a Napoli, ma a Fiume tutta la famiglia fu arrestata e mandata nel campo di concentramento di Ausschwitz. Sergio doveva fare da “staffetta” finché fu trasferito nel campo di concentramento di Neuengamme per essere sottoposto agli esperimenti medici. Il 20 aprile 1945 è stato assassinato nella scuola di Bullenhuser Damm, dove i medici nazisti facevano orribili esperimenti sui bambini ebrei.

per saperne di più nel sito Associazione i bambini di Bullenhuser Damm

la storia di Sergio De Simone

 

MUSICA NEI LAGER - Il campo di Terezin
Teresienstadt (Terezin) era originariamente una città ceca: nel 1939 contava 3.700 abitanti, di cui 10 famiglie ebree. Il 10 ottobre 1941 i nazisti scelsero Terezin come ghetto non solo per gli ebrei della Boemia e della Moravia, ma anche per ebrei provenienti da altre parti d’Europa e anche per ebrei tedeschi decorati al valor militare durante la Ia guerra mondiale.
Molti dei deportati a Terezin erano artisti, scrittori, musicisti, studiosi: sotto guida ebraica (all’interno del ghetto gli ebrei erano autogestiti) si costruirono orchestre, gruppi teatrali e operistici; furono organizzate conferenze, fu aperta una biblioteca.
Nell’agosto del’44 i nazisti fecero un film nel ghetto che fu intitolato “La nuova vita degli ebrei sotto la protezione del III Reich”; a film terminato, la maggior parte degli attori, come i membri delconsiglio e quasi tutti i bambini del ghetto furono inviati ad Auschwitz.
Mentre Terezin veniva presentato come un “insediamento modello” allo stesso tempo i nazisti ne inizavano la deportazione verso i campi di sterminio dell’est già dal gennaio ‘42; dopo l’ottobre ‘42 tutti i deportati da Terezin furono inviati ad Auschwitz. Il 23 luglio ‘44 i Nazisti mostrarono il ghetto alla Croce Rossa dopo aver preparato una messa in scena artificiale: falsi caffé, falsa banca, falso asilo d’infanzia, false scuole. Ma la realtà era che 33.529 ebrei erano morti nel ghetto per fame e stenti.Nel ghetto di Terezìn furono scritte pagine sublimi della musica del ‘900, come la sonata n. 7 di Viktor Ullmann o il Nonet di Rudolf Karel, nonché l’opera per ragazzi Brundibàr di Hans Kràsa, che fu eseguita innumerevoli volte a Terezin. Nel 1944 fu filmata e registrata a scopo propagandistico dai nazisti, che subito dopo mandarono nelle camere a gas di Auschwitz il compositore insieme con i piccoli protagonisti.Brundibár, con la sua piccola storia dei due ragazzini che cercano latte per la loro mamma e che arrivano in una città
dominata dal terribile Brundibár, è così spettralmente testimonianza della realtà che si stava vivendo. Brundibár è metafora di un mondo degli adulti devastato dal Male in cui i bambini possono agire a favore del Bene con l’amicizia e la solidarietà.

Musica nei lager - presentazione P. Point a cura dell I.I. S. E. Fermi di Catanzaro Lido, in cui vengono fornite chiare ed esaurienti informazioni su come la musica fosse una forma di sopravvivenza nei lager e, nello stesso tempo, strumento di falsa propaganda utilizzata dai nazisti.

scarica la presentazione

Brundibar - pdf realizzato dal Teatro di Tradizione Dante Alighieri con il contributo di
Stagione d’Opera e Danza A scuola in teatro 2010-2011, in cui si forniscono informazioni sul campo di Terezin e sull'operetta Brundebar, indicazioni e percorsi didattici per gli insegnanti.

video da you tube su riproposizione dell'operetta Brundebar

video1(La musica incontra i bambini) ---- video 2 ---- video 3

 

 

 

A.S. 2012/2013

NEW
Un breve ma efficace cartone animato per i più piccoli

Le parole della Deportazione (Istituto Piemontese di storia della Resistenza)

glossario --- mappa dei lager nazisti

Per i docenti: La Shoah e il cinema --- scarica documento

IL SISTEMA CONCENTRAZIONARIO NAZISTA --- aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado

scarica il documento

Scuola e SHOAH (sito UCEI)
Il Portale Italiano sulla SHOAH
Mail Art per il Giorno della Memoria a cura dell'I.C.di Casacalenda
Una ricca bibliografia per bambini e ragazzi dai 7 ai 15 anni proposta dall'Accademia dei Concordi --- vai

Sito dell'ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati Campi Nazisti)

Informazioni sulla deportazione fascista e nazista ( sito dell'ANED)

.DAL PORTALE DIENNETI

TI RACCONTO LA STORIA: VOCI DALLA SHOAH

Testimonianze di sopravvissuti alla Shoah: ebrei, omosessuali, sinti, rom. Sono 433 interviste audiovisive in italiano estrapolate dalla grande raccolta del Dornsife College of Letters, Arts & Sciences della University of Southern California, pubblicate online sul portale e anche conservate, in copia, presso l’Archivio Centrale dello Stato di Roma.

TESTIMONIANZE DAL LAGER

I drammatici racconti di cinquanta sopravvissuti italiani a i campi di detenzione nazisti, integralmente consultabili su Educational.rai.it insieme a tutte le puntate dell'omonima trasmissione televisiva e ad una serie di strumenti multimediali per contestualizzare gli eventi (mappe, glossario, approfondimenti).

THE AUSCHWITZ ALBUM

Testimonianza visiva dell'orribile sterminio di massa perpetrato ad Auschwitz-Birkenau, è una raccolta di circa 200 fotografie scattate nel '44 da due SS incaricate di documentare l'arrivo nel lager degli ebrei ungheresi

OLOKAUSTOS

La storia dell'Olocausto dal 1933 al 1945: ricordare serve a non far riaccadere.

ENCICLOPEDIA DELL'OLOCAUSTO

L'Olocausto raccontato dall'US Holocaust Memorial Museum.

ALFABETO DI AUSCHWITZ

Originale e pregnante lavoro sull’Olocausto degli ebrei, e sul lager di Auschwitz in particolare: ad ogni lettera corrisponde uno stralcio letterario che racconta degli orrori del lager. Tributo a Primo Levi, è la traduzione italiana di Auschwitz Alphabet.

NAZISMO E CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Mostra virtuale fotografica e documentale costituita da disegni, fotografie e testi (poesie, articoli giornalistici, testimonianze, documenti ANED, contributi di studenti, schede tematiche e biografiche, documenti e saggi storici).

ANTISEMITISMO

L'antisemitismo in prospettiva storica presentato da un insegnante attraverso un'unità didattica, una piccola antologia, una filmografia, documenti e link.

I DISEGNI DI HELGA

Nel giorno della memoria un maestro elementare commemora la Shoah attraverso i disegni di Helga, ragazzina ebrea deportata nel lager nazista di Terezin. Alla interessante e commovente galleria di immagini unisce un documento in cui presenta sinteticamente i contenuti della sua iniziativa.
(Tiziano Trivella su Le mie classi)

LA RISIERA DI SAN SABBA

La Risiera di San Sabba è l'unico esempio di lager nazista in Italia, nel 1965 è stato dichiarata monumento nazionale. Nel sito troviamo storia, testimonianze e informazioni utili per chi voglia visitare il museo.

l'Olocausto raccontato ai bambini (nel sito Il paese dei bambini che sorridono)
Indicazioni bibliografiche per i bambini nel sito Mondodiluna
Narrazione multimediale della classe V A della Scuola Primaria “Molino Vecchio” di Gorgonzola (MI) pubblicaa su POLI- CULTURA
La Shoah – Lo sterminio ebraico
VOLO VIA Un cortometraggio realizzato dalla scuola media Bramante e la scuola elementare Regina
Sito ufficiale della casa di Anne Frank

I bambini del campo di Terezin

disegno farfalla bambino di Terezin

che cos'è Terezin

disegni di Helga, ragazzina ebrea, nel lager nazista di Terezin

le poesie dei bambini di Terezin

links

gialla farfalla

diversi percorsi nel sito La Girandola

Dichiarazione universale dei diritti umani (un lavoro di bambini di quinta nel sito di pavonerisorse)

I diritti dei bambini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio materiali
della nostra scuola

26 GENNAIO 2015: PER NON DIMENTICARE
“SE COMPRENDERE E’ IMPOSSIBILE CONOSCERE E’ NECESSARIO”

PRESSO L’AUDITORIUM POLIFUNZIONALE della scuola, in occasione della giornata della memoria che si celebra il 27 gennaio 2015, il giorno prima, il 26 gennaio alle ore 10,00 è stata organizzata una manifestazione, nell'ambito del progetto di Educazione alla Legalità di cui è referente l'ins. Cristina verde. L'iniziativa ha coinvolto classi della scuola primaria e alunni della nostra scuola secondaria.
Gli alunni delle classi di quinta e della scuola media si alterneranno nella lettura di testi e poesie, la classe IV A proporrà interventi musicali, il coro della scuola media Aliotta si esibirà in canti a tema.

per saperne di più

A.S. 2014/2015 - CLASSE IV A PLESSO SPINELLI : 27 GENNAIO: PER NON DIMENTICARE

Disegni e riflessioni sugli orrori del nazi-fascismo (PPSX)

 

A.S. 2014/2015 - Per non dimenticare ... PAROLE EFFICACI classi I -II- III D e II A scuola media Aliotta

A.S. 2014/2015 - Ascesa del Fascismo e del Nazismo . Presentazione pps a cura dell'ins. D'Errico per alunni di classe quarta e quinta scuola primaria (cartella zip)

A.S. 2012/2013 - Gli acquerelli di Hermann dal racconto di Leone Sbrana - a cura degli alunni della II A del plesso Spinelli

 

 

 

 


 

 


[Torna all'inizio del contenuto] [Torna al menu di navigazione] [Home page]